visite medicheL’avventura di Diritti al Cuore è iniziata dal Senegal e prosegue ancora oggi, dopo quasi vent’anni, anche in Gambia. Il nostro obiettivo è dare un contributo concreto a chi vive in uno stato di semi povertà, cercando di migliorarne la condizione sia fisica che culturale.

Dal punto di vista sanitario, ancora oggi, le poche strutture operanti sul territorio sono a pagamento e l’acquisto dei farmaci è completamente a carico del singolo che di contro non ha mezzi sufficienti per provvedere e pagare le cure necessarie.

Un semplice raffreddore non curato, soprattutto per un bambino, può portare ad una serie di complicazioni che possono comprometterne la crescita.

Per questo abbiamo deciso di attivarci direttamente sul posto con tre-quattro missioni l’anno, gestite da un'equipe formata da medici, infermieri e volontari per fornire visite mediche gratuite, con maggior focus sui bambini, e farmaci di prima necessità.

Abbiamo iniziato i primi anni della nostra attività ad eseguire visite generiche e di primo intervento, e, ove necessario e possibile, esami diagnostici più approfonditi, cure specialistiche e interventi. Oggi, stiamo specializzando i nostri interventi anche grazie a progetti specifici finanziati dalla Tavola Valdese. Questi progetti sono "Futuro subito" e "Basta saperlo".

 

 

valdeseNel 2015 grazie al contributo dell'8 per mille della Tavola Valdese abbiamo messo in moto il progetto Futuro subito, rivolto alla popolazione materno - infantile nei distretti di Pikine Icotaf e Camberene, oltre che ai villaggi rurali limitrofi a Dakar. L'obiettivo è prevenire le cosiddette "malattie della povertà", cioè quelle tipiche dei paesi in via di sviluppo, determinate per lo più dalle condizioni igienico sanitarie e dallo stile di vita. Possiamo distinguere le patologie di cui ci occupiamo in due macro aree che trattiamo con approcci diversi: patologie strettamente correlate alle condizioni igienico sanitarie; patologie correlate agli stili di vita. Nella prima macro area le malattie più frequenti sono: parassitosi intestinali, patologie respiratorie, malaria, dermatosi. Queste patologie possono essere prevenute con semplici norme igienico sanitarie e con l’uso di farmaci non sempre facilmente reperibili in questi Paesi. In questi casi il nostro intervento si focalizza principalmente sulle visite mediche e sulla distribuzione dei farmaci, senza però trascurare l’istruzione sulle principali norme igienico-sanitarie. La visita medica è una visita di base completa, in cui si esegue l'esame obiettivo dei principali organi e apparati del bambino. Una volta riscontrate eventuali patologie, si procede con la somministrazione di un farmaco e laddove il bambino necessita di una terapia di più giorni, il farmaco viene lasciato alla madre con chiare istruzioni su modalità di somministrazione e posologia.

Nella seconda area rientrano invece le malattie a trasmissione sessuale. In questo caso, trattandosi di tematiche culturali piuttosto sensibili, si fa prima di tutto leva sulla corretta informazione e sull’istruzione. Ci si focalizza sull'importanza della salute materna nella prevenzione di tutte quelle patologie che, se non correttamente trattate, possono diventare pericolose per le donne. Obiettivo finale è la progressiva riduzione di queste malattie. Il team di lavoro è composto sia da medici e infermieri che da volontari. Il progetto è trasversale, nel senso che riguarda e coinvolge vari progetti: visite mediche gratuite, il centro polivalente Keur Marietou, il Sostegno a distanza, Fatou studia. 

Nel 2018, sempre grazie al contribuito dell'8 per 1000 della Tavola Valdese è partito il progetto Basta saperlo (il cui niome completo è KHAMKO DOYNA BASTA SAPERLO – diffusione e promozione della salute nelle comunità rurali (Senegal)” ha come scopo il miglioramento delle condizioni igienico-sanitarie delle popolazione infantile nei villaggi rurali del Senegal attraverso la riduzione dell’alto tasso di incidenza delle principali Malattie della Povertà. Il progetto prevede la creazione delle figure professionali dei promotori della salute dotandoli di mezzi e competenze idonee con con compiti di diffusione del corretto concetto di salute, igiene e cura per di favorire lo sviluppo di una "cultura della salute" ma soprattutto con il compito di supportare e rendere più efficaci i programmi statali di prevenzione.

OBIETTIVO GENERALE: 

1) contribuire al miglioramento delle condizioni sanitarie della popolazione infantile; 

2) contribuire all’abbassamento dell’incidenza delle MPD in Senegal. 

OBIETTIVI SPECIFICI: 

1) Riduzione della morbilità infantile nelle comunità rurali

2) Riduzione del tasso di incidenza delle principali Malattie della Povertà nei villaggi di Sossop , Ndianediane, Tatanguine 

OBIETTIVI SETTORIALI:
1) Rendere più efficace il programma sanitario di sviluppo statale tramite:
    a) sostegno alle campagne di vaccinazione dello stato tramite informazione periodica in concomitanza dei giorni delle vaccinazione con campagne informative porta a porta, nelle scuole  e effettuando un servizio di accompagnamento dei bambini presso i presidi sanitari nelle giornate di vaccinazione;
    b) stessa attività durante le campagne di deparassitaggio a sostegno alle attività pubbliche di prevenzione effettuando corsi di sensibilizzazione e d’igiene periodici nelle scuole , ed organizzando campagne presso le varie comunità.
2) Rendere più efficienti le strutture pubbliche esistenti: Cas De Santé di Ndianediane tramite:
     a) fornitura strumentazioni adeguate per migliorare gli standard base di cure e per le emergenze;
     b) realizzazione di percorsi formartivi di aggiornamento del personale;
     c) fornitura di equipaggiamenti di base e un veicolo per il trasporto ed il trasferimento dei malati, per fornire primo soccorso in zone isolate e lontane , per trasportare i bambini dal bush ai centri medici per le       campagne vaccinali, visite mediche gratuiti etc.
3) Creazione delle figure professionali dei promotori della salute, che siano in grado di diffondere nelle popolazioni beneficiarie il corretto concetto di salute, igiene, prevenzione, cura al fine di favorire lo sviluppo di una "cultura della salute" e di uno stato di salute migliore.

BENEFICIARI
Villaggio rurale di Sossop (distretto sanitario di Thiadiaye): beneficiari diretti stimati 150 bambini – con effetto a cascata sulle famiglie stimato in 400 unità;
Villaggio rurale di Tatenguine (distretto sanitario di Thiadiaye) beneficiari diretti stimati 220 bambini - con effetto a cascata sulle famiglie stimato in 900 unità;
Villaggio rurale di Ndiadiane (distretto sanitario di Thiadiaye) beneficiari diretti stimati 300 bambini - con effetto a cascata sulle famiglie stimato in 1200 unità.

Puoi sostenere questi progetti in diversi modi. Sia attraverso il “sostegno a distanza” sia attraverso il sostegno delle studentesse di Medicina e Scienze Infermieristiche del progetto “Fatou Studia”. Puoi contribuire anche direttamente attraverso donazioni libere oppure partecipando agli eventi di raccolta farmaci “Banco del Farmaco”.

Ce la mettiamo tutta per migliorare la vita dei cittadini senegalesi delle zone in cui operiamo e il tuo contributo per noi è vitale.

Per info scrivi a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.">

basta saperlo 3

unita basta saperlo

basta saperlo 2

Servizio Civile

© 2016 Diritti al Cuore. All Rights Reserved.

Accesso Utenti